Violenze su anziani in una casa famiglia di Parma Maestri: “Più controlli per proteggere le persone deboli”

“Rabbia e indignazione per quanto successo in un luogo che dovrebbe essere di protezione e rispetto per le persone più deboli. Ma l’indignazione non basta, servono maggiori controlli e interventi concreti”. La deputata del Partito democratico Patrizia Maestri interviene sul fermo, avvenuto questa mattina, di tre persone che gestivano la casa famiglia per anziani Villa Alba a Parma, finite agli arresti domiciliari. “Troppe volte abbiamo visto situazioni di questo tipo in tutto il paese: realtà dedicate ai soggetti più fragili come bambini e anziani che si trasformano in veri e propri lager”.

Secondo quanto scoperto dalla Polizia di Parma, le tre persone fermate sottoponevano gli ospiti della struttura, anziani dagli ottanta ai novant’anni, a percosse, ingiurie e minacce arrivando a segregarli nelle loro stanze per giorni. “Una situazione inaccettabile – commenta Maestri – su cui si deve intervenire in maniera forte e chiara. Esiste un regolamento, condiviso con le parti sociali e votato dal Consiglio Comunale lo scorso anno, che pone regole certe alle case famiglia ma, probabilmente, non è stato fatto abbastanza per farlo rispettare. Per questo chiedo al Comune di fare il massimo per garantire che fatti di questo tipo non accadano più”.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>