Toscanini. Maestri (PD): “Ancora attuale il suo impegno contro le dittature e per la musica nel mondo”

“Sessantuno anni fa moriva a New York Arturo Toscanini, considerato uno dei più grandi direttori d’orchestra di ogni epoca, ambasciatore di Parma e della musica, verdiana ma non solo, nel mondo. Un figlio illustre della nostra città, nato in Oltretorrente da una famiglia semplice che ha saputo dar spazio alle preziose qualità artistiche e musicali che l’hanno reso celebre”.

“Nel 1938 venne sanzionato con il ritiro del passaporto per aver definito ‘roba da medioevo’ l’approvazione vergognosa delle leggi razziali, e proprio per la dilagante persecuzione razziale decise di abbandonare l’Europa per gli Stati Uniti dove continuò a servirsi della musica come strumento di lotta contro il fascismo e il nazismo. Il suo attivismo civile e il suo giudizio, giusto e severo, tornano oggi purtroppo di grande attualità se ancora, come mai avrei potuto immaginare nel 2018, siamo costretti ad ascoltare personalità pubbliche che parlano senza vergogna di ‘razza bianca’ da difendere. Anche per queste ragioni è forte il dovere di rendere omaggio alla sua memoria”.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>