Terme, via libera all’aumento delle tariffe per gli stabilimenti. Maestri: “Aiuterà il rilancio del settore, pronti 5 milioni di euro”

Permettere di aumentare le tariffe massime per i centri termali per aiutare a rilanciare il settore. E’ quanto previsto dal Governo nella Legge di Stabilità grazie anche all’impegno dei deputati parmigiani del Partito democratico Patrizia Maestri e Giuseppe Romanini. “Abbiamo sottoscritto e fatto approvare – spiega Maestri – un emendamento che prevede la destinazione di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2016, 2017 e 2018 per la revisione delle tariffe massime delle prestazioni di assistenza termale, ferme da molti anni. Crediamo che sia un passaggio fondamentale per sostenere un mondo molto importante anche per la provincia di Parma”.

La copertura economica di questo intervento è assicurata per i tre quinti dall’incremento del 10% della partecipazione alla spesa e per due quinti, 2 miliardi all’anno per tre anni, rimane a carico del bilancio dello Stato. “Siamo molto soddisfatti di questo risultato e siamo convinti che rappresenti un passaggio cruciale per il sostegno del settore e per il rilancio economico dei territori interessati – sottolineano Maestri e Romanini – offrendo alle imprese termali un quadro di riferimento certo sul piano finanziario”.

Patrizia Maestri sta lavorando da tempo per il rilancio del termalismo e per la tutela dei tanti lavoratori del settore, presenti anche nella provincia di Parma. “Questa notizia positiva – spiega – non ci deve far dimenticare che ci sono alcuni passaggi importanti che non hanno trovato risposta all’interno della Stabilità. Penso in particolare  alla tutela dei lavoratori stagionali ricorrenti che, purtroppo, risultano fortemente danneggiati dal nuovo ammortizzatore sociale Naspi. Su questo continuerò a tenere alta l’attenzione”.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>