“Puntare su impresa e buona occupazione” – Incontro con il comitato ‘Artigiani x Bersani’ – 27.12.2012

Corale Verdi - Artigiani x Bersani

Partrizia Maestri risponde alle domande del comitato “Artigiani x Bersani”

Una bella iniziativa organizzata dal comitato “Artigiani x Bersani” per incontrare me e Giuseppe Romanini, per raccontare le problematiche delle piccole e medie imprese e chiedere delle risposte concrete che da troppo tempo chi governa il paese non è in grado di fornire.

Tante le tematiche proposte, gli spunti di riflessione e le domande, una su tutte prioritaria: come possiamo far ripartire il motore economico di questo Paese, come ridare fiato alle piccole imprese che costituiscono il fulcro del nostro territorio. Ho cercato di lasciare delle risposte reali, non delle promesse, di dimostrare che con le idee giuste e l’impegno le cose si possono davvero cambiare.

Bisogna impegnarsi da subito per  cercare di far costare meno il lavoro, mantenendo e rispettando i contratti e valorizzando il lavoro di qualità e le alte professionalità di cui la nostra provincia è ricca, investendo su un università che rimanga in contatto con il mondo del lavoro e punti sull’internazionalizzazione. Un arma fondamentale deve essere la sburocratizzazione, la riforma della pubblica amministrazione per agevolare le imprese, ma senza passare per il blocco delle assunzioni. Dobbiamo sbloccare l’accesso al credito delle piccole imprese, magari promuovendo la formazione di reti di imprese che siano più forti dei singoli, e allo stesso tempo evitare che tante piccole aziende rimangano ‘strozzate’  dai mancati pagamenti delle pubbliche amministrazioni intervenendo sul patto di stabilità.

Per tornare ad essere un paese normale dobbiamo parlare di lavoro, impresa e buona occupazione perché il lavoro di qualità serve sia alle Imprese che ai lavoratori. Abbiamo bisogno di un’Italia in cui si ridistribuisce il reddito.  Servono discorsi concreti, come questi, perché dall’esperienza di Monti emerge chiaro un dato: i professoroni che ci hanno governato avranno studiato molto ma non hanno capito quali sono i problemi veri della gente.

Io per queste tematiche e questa concretezza metto a disposizione tutto il mio impegno personale, lo stesso impegno che pongo in prospettiva sulla questione etica e morale. Perché sono una persona onesta e ancora fermamente convinta che non ci si può mettere in politica per se stessi ma solo e unicamente per la collettività.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>