Legge sul Festival Verdi, iniziata discussione alla Camera Maestri: “Approvazione entro la fine della settimana”

“Oggi iniziamo la discussione di una legge altamente simbolica per tutto il nostro paese e, specificatamente, per la provincia di Parma”. Con queste parole la deputata del Partito democratico Patrizia Maestri, ha introdotto la discussione alla Camera sulla legge, già approvata al Senato, analoga a quella da lei stessa presentata come prima firmataria, che stanzia un milione di euro all’anno per il finanziamento del Festival Verdi. “L’inserimento di questa rassegna tra quelle di assoluto prestigio nazionale è decisivo per rendere onore ad uno dei compositori più conosciuti, apprezzati ed eseguiti nel mondo”.

Oggi, 23 febbraio, è iniziata la discussione alla Camera e si dovrebbe arrivare ad un via libera definitivo entro la fine di questa settimana. “Abbiamo perseguito questo obiettivo – ha detto Maestri – con tenacia, giorno per giorno nonostante qualche malcelato tentativo di ostruzionismo e boicottaggio. La legge sarà un riconoscimento dovuto al Maestro di Busseto che, con la sua opera culturale, musicale e patriottica, ha fatto grande l’Italia agli occhi del mondo. Un patrimonio per Parma che, presto, saremo nelle condizioni di poter valorizzare al meglio”.

Durante il suo intervento Maestri ha voluto ringraziare anche il lavoro dei suoi colleghi, anche del passato, che si sono adoperati per raggiungere questo obiettivo. “Ci tengo oggi – ha detto in Aula – a ringraziare il Ministro Franceschini per l’attenzione al nostro territorio, ma anche chi prima di me ha creduto a questo progetto e ne ha posto le basi: le parlamentari parmigiane Carmen Motta e Albertina Soliani dalle quali, insieme a Giorgio Pagliari e a Giuseppe Romanini abbiamo raccolto il testimone del lavoro svolto sul Bicentenario Verdiano”.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>