Lavoro e pensioni. Maestri (PD): “Serve un accordo tra Governo e sindacati”

La deputata Pd sostiene il confronto con le organizzazioni sindacali

“L’incontro, tecnico e politico, in programma per lunedì tra il Governo e le organizzazioni sindacali muove nella direzione che in più occasioni abbiamo sollecitato, ovvero quella del dialogo e del confronto con le forze sociali soprattutto sui temi del lavoro e della previdenza sui quali il loro contributo è sempre stato determinante. Soprattutto oggi, di fronte alla prospettiva di un incremento generalizzato dell’età pensionabile a 67 anni, è necessaria una comune assunzione di responsabilità per correggere gli errori ereditati dal passato. Le aperture del Governo alle richieste dei sindacati sono importanti ma ancora non sufficienti: per questo torniamo a chiedere di rinviare al giugno 2018 la decisione sull’allungamento della vita lavorativa, sfruttando il tempo a disposizione per rivedere i criteri con i quali viene calcolato l’aumento dell’aspettativa di vita, in particolare considerando la gravosità dei diversi impieghi. Per la stessa ragione è necessario anche un impegno concreto per la proroga al 2019 dell’APE sociale e la correzione di quelle norme che hanno portato al rigetto di molte delle istanze presentate”.

“Ma l’impegno sulla previdenza non basta. Con la prossima legge di bilancio dobbiamo implementare meglio le misure a sostegno del lavoro dei giovani, a partire dall’alternanza scuola–lavoro e dall’apprendistato, per rafforzare l’impegno per la stabile decontribuzione delle assunzioni a tempo indeterminato, così come occorre estendere la possibilità di ricorso agli ammortizzatori sociali per quelle imprese ancora in difficoltà o in fase di ristrutturazione. E’ questo l’impegno che ci accende e per il quale sarò personalmente impegnata nelle prossime settimane nei lavori parlamentari”.

 

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>