Lavoro autonomo. Maestri (PD): “Approvato finalmente lo Statuto del lavoro autonomo”

La Camera dei deputati ha approvato il provvedimento che ora passa al Senato per l’ok definitivo

 “Più tutele per i collaboratori, i professionisti e le partite iva, a partire dalla possibilità, per le lavoratrici autonome, di continuare a lavorare durante la maternità senza perdere i benefici riconosciuti, per evitare contraccolpi negativi sulla propria attività”.

È di soddisfazione il commento della deputata PD Patrizia Maestri all’approvazione, alla Camera, del disegno di legge sul lavoro autonomo che ora tornerà all’esame del Senato per il via libera definitivo. 

“Il progetto di legge approvato è l’esito di un lungo dibattito parlamentare, iniziato nel 2011” – ha spiegato Patrizia Maestri, componente della Commissione Lavoro – “particolarmente importante è la conferma anche per il futuro dell’indennità di disoccupazione per i lavoratori che hanno contratti di collaborazione coordinata e continuativa (dis-coll) che viene estesa anche ad assegnisti e dottorandi di ricerca. Per i professionisti si potranno allargare gli ammortizzatori sociali in caso di calo dell’attività e le prestazioni per malattia e maternità per gli iscritti alla gestione separata Inps. Importanti anche le norme che consentono la piena deducibilità delle spese connesse allo svolgimento degli incarichi e addebitate ai committenti e le spese per l’iscrizione a master e a corsi di formazione o di aggiornamento professionale. Per la prima volta, inoltre, viene disciplinato il cosiddetto ‘lavoro agile’, un ibrido tra lavoro autonomo e subordinato, basato sulla flessibilità degli orari e sull’assenza di una sede di lavoro fissa. Già 250mila persone sono occupate in questo modo e grazie ad un nostro emendamento potranno rientrare nella disciplina della contrattazione nazionale concertata con le organizzazioni sindacali”.

“Quello approvato oggi è un provvedimento che, ancora una volta, qualifica particolarmente il lavoro svolto dalla Commissione di cui faccio parte e dal Presidente Cesare Damiano che è stato anche relatore del provvedimento” – ha concluso Maestri – “Spero che l’iter di approvazione definitiva possa concludersi al Senato con la massima rapidità e che, celermente, il Governo vorrà dare attuazione ai decreti legislativi che consentiranno alle norme approvate di entrare pienamente in vigore riconoscendo nuovi diritti ai lavoratori autonomi”.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>