Documento di economia e finanza 2014. Patrizia Maestri relatrice in XI Commissione

FinanzaLa parlamentare parmigiana designata relatrice dell’importante documento economico che traccia le linee di intervento della prossima Legge di Stabilità. 

«Benché la Presidenza italiana dell’Unione europea abbia proposto di incentrare la strategia di intervento dell’Unione sulla crescita e sull’occupazione mediante il rilancio degli investimenti, delle riforme e del mercato interno, per l’economia italiana, contrariamente a quanto previsto ad inizio anno, la prima metà del 2014 è stata caratterizzata da una nuova contrazione del prodotto interno lordo stimabile quest’anno nello 0,3% con un tasso di disoccupazione al 12,6%».

Così la parlamentare del PD, Patrizia Maestri, relatrice del documento approvato dalla XI Commissione Lavoro della Camera dei Deputati.

«Si tratta di dati economici preoccupanti e, per quanto riguarda in particolare il tasso di disoccupazione, drammatici. Per questa ragione, nel parere approvato dalla Commissione, pur accogliendo positivamente l’intenzione manifestata dal Governo di rifinanziare il bonus IRPEF (i famosi 80 euro) a favore dei redditi da lavoro medio bassi e la riduzione dell’imposizione fiscale sulle imprese, anche attraverso ulteriori tagli all’IRAP, ho chiesto un impegno formale del Governo nel reperimento degli stanziamenti necessari al pieno rifinanziamento degli ammortizzatori sociali e alla loro estensione anche alle categorie di lavoratori che oggi ne sono esclusi, in particolare i più giovani. Così come ho sollecitato interventi incisivi di politica industriale e investimenti che consentano il rilancio economico del nostro Paese; ma anche l’adozione di interventi volti ad accrescere la flessibilità nell’accesso al pensionamento con la revisione delle penalizzazioni e l’accesso da parte delle lavoratrici alla cosiddetta “opzione donna”. Provvedimenti importanti che consentirebbero di aprire la strada anche a nuove assunzioni”.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>