Disabili e lavoro, Maestri presenta una interrogazione “Mancano ancora le linee guida previste dal Jobs Acts”

Il Jobs act prevedeva una serie di interventi che andassero a migliorare il sistema di inserimento lavorativo delle persone con disabilità attraverso una serie di linee guida che dovevano essere decise dal ministero del Lavoro purtroppo, ad oggi, quell’impegno non è stato mantenuto. “Da tempo – dice la deputata del Partito democratico Patrizia Maestri – le associazioni di categoria e i centri per l’impiego aspettano questo intervento concreto, sarebbe un passo avanti significativo per migliorare la condizioni di vita di soggetti fragili. Per provare a fare chiarezza ho presentato una interrogazione in commissione Lavoro per chiedere al Governo a che punto siamo nella procedura”.

Le linee guida dovevano prevedere la costruzione di una rete integrata per coinvolgere i diversi servizi sul territorio e l’Inail per migliorare il sistema di inserimento lavorativo; la promozione di accordi territoriali con le organizzazioni sindacali, i datori di lavoro e le cooperative sociali per l’accompagnamento lavorativo; la previsione di nuovi criteri per la predisposizione di progetti di inserimento lavorativo; l’analisi delle caratteristiche dei posti di lavoro dove assegnare le persone disabili. “La legge – sottolinea Maestri – prevedeva 180 giorni dall’entrata in vigore del decreto, ne sono passati molti di più e il documento non è stato ancora emanato. Diverse associazioni di disabili, anche di Parma, ci hanno sollecitato lo sblocco di questa situazione e abbiamo voluto sollecitare la predisposizione di questo documento che crediamo importante per migliorare la situazione lavorativa di migliaia di persone con disabilità”.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>