Difficoltà per i lavoratori ex Enpals, interrogazione Maestri: “Molti problemi, si intervenga con Inps per modifiche”

“A distanza di 4 anni dalla soppressione dell’ente Enpals, l’Ente di previdenza dei lavoratori dello spettacolo, ci sono ancora tanti disagi. Abbiamo chiesto al ministro Poletti se e come ha intenzione di intervenire con Inps per risolvere le problematiche”. La deputata Pd Patrizia Maestri ha presentato, insieme ad alcuni colleghi, una interrogazione per provare a risolvere le problematiche che i lavoratori di questo settore stanno ancora incontrando. “Abbiamo avuto – spiega – diverse segnalazioni di persone che non riescono più ad essere assicurati o a ottenere le corrette liquidazioni in tempi corretti”.

Le problematiche da affrontare, scrive la parlamentare Pd nella sua interrogazione, sono tanti e complessi. “Agli iscritti all’ex Enpals non viene aggiornata la posizione assicurativa per l’anno 2015 e tale mancato accredito contributivo determina la non completa liquidazione delle prestazioni. Inoltre, i tempi di attesa sono lunghissimi, con una media di 7/9  mesi, i provvedimenti di liquidazione delle pensioni spesso non vengono inviati e quando vengono inviati sono carenti di elementi minimi necessari per verificarne la correttezza”.

Le difficoltà riguardano anche l’aspetto pratico, visto che l’Istituto accetta le domande di pensione esclusivamente per via telematica,  “ma le procedure per la liquidazione non sono strutturate per gestire le posizioni ex Enpals e non sono aggiornate con le normative vigenti”. Inoltre, secondo Maestri, “l’Istituto non fornisce le indispensabili informazioni necessarie all’interessato per valutare la consistenza della propria posizione assicurativa”.

Per questo la deputata parmigiana ha interrogato il ministro perché intervenga per provare a risolvere queste problematiche.  “Crediamo – conclude Maestri – che sia necessario intervenire nei confronti dell’Inps per rimuovere le criticità organizzative segnalate, che stanno procurando non pochi disagi ai lavoratori interessati, a distanza di 4 anni dalla soppressione dell’ex Enpals”.

You may also like...

4 Responses

  1. patricia scrive:

    Ha ragione la parlamentari Maestri.mio marito con finestra pensione 1 nov.2015.non ha ancora ricevuto nienteeee.Abbiamo fatto sollecito dietro sollecito e niente e.Non e giusto uno lavora x poi dover aspettare chissà quanto.datemi una dritta .cosa si può fare?

  2. pospi massimo scrive:

    Salve, io sono in pensione dal primo maggio 2015, ex enpals, lavoratore dello spettacolo, cameraman , sono 10 mesi che attendo riscontri dalla inps , niente di niente…., il problema che nn vi e’ possibilita di contraddittorio, non riesci a parlare con nessuno, fai solo ricorsi che nn portano a nulla.

  3. Io come operatore di riprese ,ho lavorato per 33 anni per una televisione privata di Salerno,piu’ altri 10 anni in altre gestioni INPS.Ho presentato la mia domanda di pensione anticipata il 20 Gennaio 2017,e a tutto il 5 Luglio 2017 non vedo nessuno stato di lavorazione della mia pratica.La giacenza della mia domanda di pensione Ex ENPALS e li da 5 mesi.Questo è semplicemente scandaloso perchè adesso mi trovo senza lavoro e senza pensione.

  4. Gentile On.Patrizia Maestri,a nome di tutti i lavoratori dello spettacolo,che non vedono riconosciuti in tempi ragionevoli i propri diritti aquisiti per la pensione,di aiutarci a cambiare l’ho scarso impegno dell’INPS gestione Ex Enpals, nell’espletare con una piu’ solerzia le pratiche, che rimangono per lunghi periodi ferme e non lavorate nei loro uffici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>