Bloccato l’aumento dell’Iva dal 4 al 10% a carico delle cooperative sociali

L’impegno portato avanti anche dai parlamentari parmigiani Patrizia Maestri e Giorgio Pagliari sembra avere dato i suoi frutti. Il pressing istituzionale ha infatti permesso di bloccare l’aumento dell’Iva dal 4 al 10% a carico delle cooperative sociali sulle prestazioni socio assistenziali ed educative.

“Un incremento dell’Imposta sul valore aggiunto avrebbe significato nuovi costi a carico dei cittadini – affermano Pagliari e Maestri – I servizi che vengono erogati a favore delle fasce più deboli, e gestiti da enti alle prese con fondi ridotti e che si sarebbero visti costretti a ridurre gli investimenti anche in questi settori essenziali. Il blocco dell’aumento dell’Iva rappresenta dunque un successo fondamentale. Condividiamo la soddisfazione per il risultato ottenuto con Legacoop Parma, che aveva presentato nei giorni scorsi un appello da noi prontamente accolto a difesa delle cooperative sociali e contro l’aumento dell’Iva”.

Pagliari e Maestri sottolineano l’azione del governo a sostegno degli enti locali. “Il blocco all’aumento dell’Iva si accompagna all’alleggerimento del Patto di Stabilità – proseguono i parlamentari Pd – Con la Legge di stabilità si permette ai Comuni di investire un miliardo di euro, fornendo servizi ai cittadini, migliorando le infrastrutture, ma anche fornendo un necessario stimolo all’economia, partendo da quelle piccole e medie imprese che costituiscono la vera ricchezza del nostro paese. E’ sicuramente questa la direzione giusta”.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>